Matteo Caldirola Settesoldi

   pitt0re architetto

"Cosa sarebbe la vita se abitare una casa significasse solo avere un riparo dal freddo o dal caldo? Se cibarsi fosse solo cercare di assumere calorie, proteine e vitamine come potremmo continuare a vivere? E' l'arte a fare la differenza fra sopravvivere e vivere.
Cosa sarebbe allora una vita senza arte?

In questo mondo confuso, disorientato e veloce, ti chiedono di scegliere, di essere intelligente, di emergere, senza insegnarti ad amare e ad esprimere sé stessi.  Non c’è tempo per le emozioni." ..."Quello che l’arte sa dare è qualcosa di unico, sia alla mano che all’occhio, da autore e da spettatore: il piacere di sentire la tela piegarsi al passaggio del pennello, di vedere la traccia lasciata su un foglio, di osservare il colore adagiarsi sulle diverse superfici.

L’opera libera quello che ognuno ha dentro, attinge dal quotidiano e dai ricordi che sono nelle viscere. Così l'artista naviga nel mondo interiore, affonda e riemerge in un’altra dimensione in cui i rumori risultano ovattati, in cui il colore lo circonda e il tempo ha un ritmo diverso, in cui ciò che ha dentro dialoga con il mondo, sente di comprenderlo e di crescere. Offre le sue emozioni al mondo nel modo più primitivo.

Come la parola scritta, l’arte è un modo di comunicare, trasmettere emozioni, narrare e farsi leggere attraverso l’estetica, la visibilità, la linea, il segno, la forma, il colore e la superficie. L'arte visiva è giudicata in maniera diretta e differente da diversi interlocutori, può provocare o allettare in base alle esperienze personali."..."ci ha permesso di scambiare idee, impressioni e sentimenti tra di noi dandoci l’opportunità di migliorare nel dialogo e nel confronto."


....


" E’ un’azione che non aspetta reazione, che non si muove non con l’aspettativa di un risultato, ma con l’amore per l’arte, per la vita, per la gente. E come ogni forma d’amore, la sola speranza è che quest’azione arrivi fino al cuore della gente e di noi stessi in modo disinteressato.

L’amore per l’arte e per la nostra capacità di trasformarlo in un’azione concreta e rivolta ad altri si è materializzato ... e ci auguriamo coinvolga sempre più persone che come noi hanno voglia di mettersi in gioco, di osare, e di scommettere che c’è un’altra realtà che i nostri occhi non vedono tutti i giorni ma che si può materializzare e ci può condurre alla strada che porta al raggiungimento delle nostre migliori aspirazioni."


dal Manifesto "I have a Dream" - Festival Umanista